SCRITTURE SOGNATE SCHRIFTZÜGE GETRÄUMT


SCRITTURE SOGNATE

(„SCHRIFTZÜGE, GETRÄUMT“)

Diese Bilder wurden hauptsächlich in Italien geträumt , deshalb italienisch benannt.

Mein Auge findet etwas, begreift das als „Schriftzug“ und versetzt es in einen traumähnlichen Zusammenhang, in eine neue, eigene Geschichte.

Der Handschuh von innen nach aussen gewendet- das Verborgene wird sichtbar.

 

 

Testi per la mostra fotografica di Anna Barry al castello Mussomeli dal 28 settembre 2007

„È nel dettaglio del particolare, spesso di una superficie corrosa, che Anna Barry trova le sue immagini. E le scopre anche sui muri, lungo le strade di città, dove, stratificati, sono gli affissi che la pioggia e il sole hanno stemperato nelle tinte e miscelato nei messaggi. Un’arte, la sua, solo apparentamente povera, perchè straordinariamente ricca nei significati e piena di contenuti che riflettono una non comune capacità di osservazione e una formazione culturale che tiene conto delle esperienze artistiche delle avanguardie del Novecento.

L’autrice, nata a Hildesheim in Germania, è in Grecia e in Sicilia che ha trovato riscontro all’esigenza di rapporti con la luce che, madre rigeneratrice, in questi luoghi sacralizzati dal mito, sa offrire contorni netti e colori decisi. Nei vari contesti ambientali la ricerca di Anna Barry non è, in ogni caso, mirata ad una trascrizione del visibile, ma ad una decontestualizzazione che riveste ed arricchisce di significati le composizioni raffigurate.

Così l’autrice di queste foto, con una curiosità sempre nuova, cerca e crea le sue composizioni. Non costruisce, però, i suoi quadri in uno studio, mal li cerca nelle trasparenze di un nordico fiume ghiacciato o nel fango di una pozzanghera mediterranea, e preferisce che sia un frammento di manifesto lacerato ad assumere la forma di un uccello esotico e con esso volare.“

Francesca Gringeri Pantano, Noto/Siracusa

„Le opere di Anna Barry presentano la sua ricerca dei particulari urbani, la semplicità di un frammento espresso nelle sue testimonianze visive. Il suo percorso è un’energia vitale in continuo movimento, che cerca i dettagli del vivere, frammenta la realtà e con i segmenti visivi espressi nella sua fotografia riesce ad ottenere un alfabeto immaginario, una giostra di immagini che ruotano come riflesso sul mondo per scoprire le mille possibilità della comunicazione.“

Michele Romano, Noto/Siracusa

 

„Sono curiosa. E amo i regali. Perciò mi avvio per trovare delle immagini. E dal regalo ricevuto scrivo con la luce il suo messaggio che vorrei spartire.“ Scritture sognate: Ogni immagine è una lettera di viaggio, scritta in una lingua che sai parlare nei tuoi sogni. Anime ritrovate: Sto traducendo dei ritratti che trovo per istrada: le anime nascono un’altra volta, raccontando le loro storie.. Questa serie d’immagini di Anna Barry parte da un testo di Marguérite Yourcenar, dove si dice di un viaggiatore:“ … e lui s’avviò per seguire il mondo rotondo…“ Sui propri percorsi l’autrice percepisce il desiderio per quei slanci del movimento che, fuori dalle strade „senso unico“ globalizzate ,ci spinge verso le vie dell’apprezzamento, dello respiro, della comunicazione. Gli immagini raccontano del mondo rotondo in modi vari: nello segreto e nello scurrile, nei sogni e nel preciso, nella tenerezza e la forza, nelle lagrime e nel sorriso, nel gesto grande e nel segno umile.“

Anna Barry, Sizilien, 2007